Come funziona un Pride?

Per alcuni e alcune di voi, Padova Pride 2018 potrebbe essere il primo Pride cui partecipate. Dovete allora sapere che il Pride si svolge come una semplice manifestazione: partiamo da un punto (Prato della Valle) e arriviamo in un altro (Piazza Insurrezione). Che cosa lo distingue, appunto, da altre manifestazioni, lo scegliete voi: potete sfilare come per gli altri cortei oppure potete venire con vesti e e atteggiamenti diversi da quelle giornalieri (sempre nel rispetto dell’altro). Non serve nulla di particolare, dunque, per partecipare a un Pride, se non la voglia di essere sé e di essere presenti.
L’unica cosa che deve assolutamente mancare è la paura dell’omofobia. Chi teme qualche ripercussione durante la giornata può – e deve – tranquillizzarsi: anzitutto, perché, concretamente, la manifestazione sarà organizzata e chi di dovere si prenderà cura della sicurezza in tutte le sue forme; poi, perché non è da solo o da sola. Facciamo i Pride e rivendichiamo il nostro orgoglio proprio per liberarci da queste paure, insieme, e non avere paura – mai, sopratutto durante un Pride – di amare chi siamo.

Buon Pride a tutti e tutte!

Parata e percorso

► PARATA E PERCORSO ▼ Festa e palco finale ▼ Dove parcheggiare ▼ Come arrivare

La parata del Padova Pride 2018 partirà da Prato della Valle e proseguirà per il centro cittadino passando per le “riviere”, per poi concludersi in piazza Insurrezione, dove sarà allestito il palco per la festa conclusiva. Il tempo di percorrenza stimato è di circa due ore.

  • 15:00 – ritrovo in Prato della Valle
  • 16:00 – partenza del corteo
  • 18:00 – arrivo in piazza piazza Insurrezione XXVIII Aprile ’45
  • 18:30 – 00:00 – la festa continua in Piazza Insurrezione

Nove carri animeranno la sfilata con musica e molto altro (attenzione: l’accesso al percorso non sarà consentito ad altri mezzi non autorizzati).

Il percorso in dettaglio:

  • Prato della Valle, settore sud-est verso l’Abbazia di Santa Giustina (partenza)
  • Via Beato Luca Belludi
  • Riviera Businello
  • Riviera Ruzante
  • Riviera Tito Livio
  • Riviera dei Ponti Romani
  • Corso Giuseppe Garibaldi
  • Via Emanuele Filiberto di Savoia
  • Piazza Insurrezione XXVIII Aprile ’45 (arrivo)

Festa e palco finale

▲ Parata e percorso FESTA E PALCO FINALE ▼ Dove parcheggiare ▼ Come arrivare

Sul palco finale del Padova Pride 2018, dopo i discorsi ufficiali di autorità e associazioni, si esibiranno: L’Aura, The Lizards’ Invasion, Coro Canone Inverso e Primo Suono. A seguire, DJ set.

Sul luogo troverete stand per mangiare e bere.

L’Aura

Laura Abela, vero nome di L’Aura, nasce a Brescia il 13 agosto 1984. A sedici anni si trasferisce a San Francisco dove finisce le scuole superiori. Rientrata in Italia registra il suo primo disco dal titolo OKUMUKI, cantato parte in italiano e parte in inglese. Viene prodotto con la collaborazione Enrique Gonzalez Müller e viene anticipato nell’aprile 2005 dal singolo “Radio Star”.

 

L’Aura partecipa al Festival di Sanremo 2006 nella categoria “Giovani” con la canzone “Irraggiungibile”. Per l’occasione Sony/Bmg pubblica una nuova edizione dell’album OKUMUKI anche in versione DualDisc, con l’aggiunta di contenuti speciali quali videoclip, immagini backstage inedite, materiale fotografico. Nella primavera 2007 arriva DEMIAN, che deve il titolo ad un libro di Herman Hesse, e viene anticipato dal singolo “Non è una favola“.

Nel 2008 torna a Sanremo, nella sezione big, dove si presenta con “Basta!”. Poco dopo esce il cd L’AURA, che brani tratti dai due dischi precedente, più alcuni inediti.

Nell’ottobre 2010, viene realizzato il singolo “Come spieghi”, che anticipa il lavoro SEI COME ME, Ep prodotto da Dado Parisini. Ad ottobre 2011 esce il nuovo singolo “Eclissi del cuore”, cover del brano di Bonnie Tyler “Totally eclipse of the heart”, anticipazione del nuovo album in uscita nel 2012.

Nel 2017 esce IL CONTRARIO DELL’AMORE.

The Lizards’ Invasion

The Lizards’ Invasion & Ian Paice, storico batterista dei Deep Purple

La band The Lizards’ Invasion si forma nel 2011 a Vicenza, città dei sei scapestrati che danno vita a questo progetto: Luca Restaino (Voci), Michele Mazzù (Chitarra), Paolo Onestini (Basso), Michele Adda (Chitarra), Edoardo Mattiello (Batteria & Pad) e Federico Guglielmi (Tastiere & Synth).

Da subito, la band si esercita attraversando le sonorità di band storiche che hanno lasciato grosse impronte nel mondo del rock quali Toto, Deep Purple, Pink Floyd, Led Zeppelin ed altri.

Mossi dalla voglia di creare qualcosa di unico, le Lucertole partoriscono i primi lavori originali.
Nel dicembre 2013, dopo più di 50 concerti, la band esordisce con il suo primo EP “The Hole”: 5 tracce, all’ascolto ancora acerbe.

Nel 2015 il gruppo raggiunge la finale nazionale dell’Emergenza Festival avendo modo di esibirsi all’Alcatraz di Milano.

A Marzo 2016 il premio SchioLife del VicenzaNetMusic permette loro, durante l’evento British Day di Schio (VI), di aprire il concerto di Ian Paice, storico batterista dei Deep Purple.

A Settembre 2016 escono l’EP “Dare to Hear” e il primo video ufficiale della canzone omonima, registrato presso “Hot Farm Studio” (Mussolente, Vicenza).

TLI alla finale del Tour Music Fest a Roma

Durante il 2017 le Lucertole partecipano al Tour Music Fest firmato Mogol, arrivando alle finali di Roma.

Contattati da Musicraiser, la band conduce una campagna crowdfunding di successo da Febbraio a Marzo 2017.
La realizzazione del concept album “INdependence Time“, primo vero progetto a livello “professionale” che vanta alti standard di realizzazione, contiene la collaborazione con numerosi progetti locali e non, oltre che la firma del produttore artistico Marino de Angeli, che registra la loro opera al Teatro delle Voci di Treviso.

Il progetto, il cui Release Party è previsto per Giugno 2018, prevede l’uscita, da Marzo a Maggio 2018, di 4 video musicali.
Essi narreranno la storia dell’album attraverso un’intrigante trama impersonata dagli attori di Fabbricateatro (Vicenza).

Durante Marzo 2018, The Lizards’ Invasion incomincia a collaborare con l’ufficio stampa de “L’Altoparlante” e con “Vrec“, etichetta discografica indipendente e booking.

CORO CANONE INVERSO

Il Coro Canone Inverso a Bruxelles nella serata A Night of Cabaret

Siamo una formazione corale mista aperta a tutte/i* con repertorio per lo più contemporaneo e pop.

Siamo persone LGBT ed Eterosessuali senza discriminazione di orientamento ed identità di genere e cantiamo insieme per condividere cultura, diritti ed uguaglianza.

Il gruppo nasce nella primavera del 2013 a Padova come progetto in seno al Circolo Arcigay Tralaltro, ma ben presto, il successo ottenuto e la necessità di avere un’autonomia organizzativa hanno portato Canone Inverso a costituirsi associazione nel Gennaio del 2014.

Questo è un coro LGBT* aperto realmente a tutti, ed è proprio questo forte messaggio di integrazione che vogliamo far passare, oltre a sensibilizzare il pubblico verso le tematiche di settore. L’idea che ci ispira è di essere parte della società tutta, senza ghettizzarci. Non esistono cittadini di serie B.

Tutto il nostro lavoro non è fine a se stesso, ma si concretizza e trova la sua ragione in vari concerti ed eventi legati ad appuntamenti importanti per la comunità LGBT* che organizzeremo e a cui parteciperemo anno per anno sia in ambienti friendly/orientati ma soprattutto facendo conoscere queste occasioni a tutta la società. Il coro sarà presente anche insieme ad altre associazioni LGBT* a livello nazionale ed internazionale, in eventi dedicati a tematiche di settore.

Primo Suono

Primo Suono

“Sul principio del fenomeno vibrazionale esistono vari miti cosmologici che legano il concetto del Suono Primordiale alla creazione dell’Universo”

Il gruppo si forma ufficialmente a gennaio 2018 tra 3 ragazzi di Bergamo e 2 di Brescia.
I 5 fin da subito trovano coesione e sinergia in un genere che non trova facile definizione poichè unisce il funky, unisce il rock, unisce l’elettronica e tanta tanta energia che sfociano nel loro EP Indie Rock “Attacco Vocale“.

La Band è formata da:
Lucia Girelli Carasi alla voce
Daniele Abati alle tastiere
Gabriele Rossi alla chitarra elettrica
Federico Giardini al basso
Mattia Gabossi alla batteria

Party ufficiale

Dalle 24:00 in poi la festa proseguirà al Padova Pride Village dove si svolgerà il Party Ufficiale.

Dove parcheggiare

▲ Parata e percorso ▲ Festa e palco finale ► DOVE PARCHEGGIARE ▲ Come arrivare

È disponibile gratuitamente per tutta la giornata del 30 giugno il parcheggio di Padova Fiere accessibile da via Carlo Goldoni

Come arrivare

▲ Parata e percorso ▲ Festa e palco finale ▼ Dove parcheggiare ► COME ARRIVARE

Per arrivare al parcheggio gratuito di Padova Fiere in Via Carlo Goldoni:

  • Dall’aeroporto Marco Polo di Venezia:
    • Prendi Via Triestina/SS14 in direzione di Raccordo Marco Polo.
    • Segui Raccordo Marco Polo, Tangenziale di Mestre e A4/E70 in direzione di Via S. Marco a Padova.
    • Prendi l’uscita Padova Est da A4/E70. Continua su Via S. Marco.
    • Prendi Venezia in direzione di via Niccolò Tommaseo.
    • Svolta a destra in via Carlo Goldoni
  • Da Milano:
    • Prendi Via Alessandro Manzoni, Via Palestro, Viale Regina Giovanna, Viale Argonne… e Via Rivoltana in direzione di SP14 a Novegro-Tregarezzo.
    • Prendi A35 e A4 in direzione di Via Po/SS47 a Padova.
    • Continua su Via Po/SS47. Prendi Cavalcavia Camerini, Corso Tre Venezie, Via Jacopo Avanzo e Ponte Unità d’Italia in direzione di Via Niccolò Tommaseo.
    • Svolta a destra in via Carlo Goldoni
  • Da Bologna:
    • Prendi A13 da Via Don Giovanni Minzoni, Via Francesco Zanardi, Via Marco Polo e Tangenziale nord di Bologna.
    • Continua in A13 fino a Padova. Prendi l’usicta 15-Padova-Viale Navigazione Interna da Corso Argentina.
    • Continua su Viale della Navigazione Interna. Prendi Via Giacinto Andrea Longhin e Via Venezia in direzione di Via Niccolò Tommaseo.
    • Svolta a destra in via Carlo Goldoni

Da Padova Fiere a Prato della Valle:

  • A piedi: usciti da Padova Fiere attraversate la rotonda alla destra. Girate a sinistra in via Rezzonico e percorretela tutta. Girate a sinistra in via Gozzi e continuate fino a sorpassare ponte Milani. Entrate in via Porciglia, girate a destra per piazza Eremitani e poi a sinistra per via Eremitani. Girate a destra per via Altinate, attraversate Porta Altinate ed entrate in Piazza Garibaldi. Prendete a sinistra Corso Garibaldi, via Cavour, via VIII Febbraio, via Roma e via Umberto I.
  • In tram: usciti da Padova Fiere girate a destra e percorrete sempre dritti per via Tommaseo. Dopo aver trovato la Chiesa della Pace sulla destra continuate dritti e alla prima rotonda girate a destra, poi alla seconda rotonda a sinistra, verso la Stazione. Prendete il tram in direzione Capolinea Sud e scendere alla fermata Prato della Valle. I biglietti si possono acquistare nella biglietteria del piazzale della stazione, appena usciti dalla stazione sulla destra.

Dalla stazione a Prato della Valle:

  • A piedi: attraversare il piazzale della stazione e andare sempre dritti attraverso Corso del Popolo, Corso Giuseppe Garibaldi, via Cavour, via VIII Febbraio, via Roma e via Umberto I.
  • In tram: prendere il tram in direzione Capolinea Sud e scendere alla fermata Prato della Valle. I biglietti si possono acquistare nella biglietteria del piazzale della stazione, appena usciti sulla destra.

CROWDFUNDING SU EPPELA

Categorie

Prossimi eventi

Share This