#storie di unioni

#storie di unioni

Dal 1 giugno alle 17:00 al 10 giugno alle 20:00

Palazzo Moroni

#storiediunioni
Mostra Fotografica sulle Famiglie LGBTI
di Loris Bertazza e Andrea Leorin
testi a cura di Mirco Costacurta

Ci sono voluti quasi trent’anni ma finalmente nel 2016 anche l’Italia ha approvato la propria legge che sancisce il riconoscimento giuridico delle coppie formate da persone dello stesso sesso, la cosiddetta legge Cirinnà.
A due anni dalla sua approvazione, molte persone gay e lesbiche hanno potuto finalmente vedere ufficializzato il loro amore anche nei confronti della società.
Nonostante il giusto riconoscimento la strada da percorrere é ancora lunga per colmare il vuoto normativo in termini di famiglie omogenitoriali e matrimonio egualitario.
Per mantenere viva l’attenzione su quanto ottenuto e quanto da raggiungere, in occasione del Pride che quest’anno si terrà a Padova dopo 16 anni di assenza, abbiamo voluto proporre quattro storie per immagini.
Quattro coppie hanno deciso di fare il grande passo e dirsi reciprocamente “si”, di fronte alle proprie famiglie, ai propri amici e alla comunità. Ezio e Daniele, Marco e Valentin, Silvia e Valentina, Irene e Laura si raccontano e ci raccontano le loro storie, tra loro diverse, eppure accomunate da un sentimento che non ha nulla da invidiare a quello così detto “tradizionale”.
Abbiamo scelto di presentare queste coppie con immagini semplici, per raccontarvi la loro quotidianità.
Sulla scia dell’hashtag ufficiale #maipiùsenza anche noi vogliamo dire mai più senza diritti e libertà di scegliere ciò che è giusto per sé e per chi si ama.

INGRESSO LIBERO
DALL’1 AL 10 GIUGNO 2018
ORARIO: 9:00-18:00
Cortile pensile di Palazzo Moroni, Padova

INAUGURAZIONE: 1 giugno ore 17
Cortile pensile di Palazzo Moroni, Padova

Iniziativa finanziata con il contributo dell’Università di Padova sui fondi previsti per le Iniziative culturali degli studenti, come previsto dall’art. 4, comma 5 dello Statuto.

Penne Pride – 17 maggio Giornata Mondiale contro l’Omofobia

Penne Pride – 17 maggio Giornata Mondiale contro l’Omofobia

Giovedì 17 maggio

ore 21

Piazza dei Signori

Lettura di poesie a tema LGBT –  in occasione della Giornata Mondiale contro l’Omofobia

Giovedì 17 maggio ore 21 Piazza dei Signori
A cura di Serena Piccoli
In scena La Betonica e Lestordite

Una selezione di poesie scritte da autori e autrici del ‘900 e di oggi a tema LGBT, tra cui: Franco Buffoni, Carol Ann Duffy, Mario Mieli, Maureen Duffy, Giovanna Cristina Vivinetto, Dario Bellezza, Angela Davis, Umberto Saba, Marina Cvetaeva, Marco Simonelli, Adrienne Rich, Elizabeth Bishop, Giorgia Monti, Francesca Del Moro, Valentina Pinza.
La lettura è eseguita da: Serena Piccoli, Martina Ometto e Marco Paganelli (Compagnia Teatrale La Betonica e Lestordite Associazione Culturale).

Mettici la Faccia: II parte

Mettici la Faccia: II parte

Sabato 5 maggio 2018, dalle ore 15.00 alle 18.00

VISIBILITA’

Luogo: Circolo Arcigay Tralaltro Padova, Corso Garibaldi 41

Padova Pride 2018 ha bisogno di te!
Visto il grande successo dello scorso evento e le numerose rischieste che ci sono pervenute abbiamo deciso di replicare!
Per la nostra comunicazione abbiamo bisogno di scattare delle foto e registrare dei brevissimi video a persone di ogni tipo!

Sabato 5 maggio dalle 15.00 alle 18.00 vieni nella nostra sede in corso Garibaldi 41 a Padova, ti scatteremo una foto e potrai comparire come “testimonial” della nostre campagne web, e cartacee!

Che aspetti?!

METTICI LA FACCIA!

Intersex: ora alla luce del sole

Intersex: ora alla luce del sole

Mappa Location

Sabato 21 aprile dalle ore 16:30

VISIBILITÀ

Intersex: ora alla luce del sole

Sono trascorsi quasi 30 anni dalla nascita del primo nucleo dell’attivismo intersex negli Stati Uniti, eppure l’esistenza di persone che nascono con caratteristiche sessuali (cromosomiche, ormonali, gonadiche, dei genitali o di altre caratteristiche sessuali) non ascrivibili a uno dei due sessi giuridicamente riconosciuti è ancora fortemente invisibilizzata nella nostra società.
Con Lilian Douce Capuzzimato e Nicole Braida del collettivo Intersexioni cercheremo di rispondere a domande quali: esistono solo due sessi dal punto di vista biologico? Che cosa chiedono le persone intersessuali? Qual è il trattamento medico che ricevono? Cosa intendiamo quando parliamo di medicalizzazione forzata? Quali sono le problematiche alla base della loro invisibilizzazione?

Lilian Capuzzimato: Fotografa e stampatrice fine arts, attivista intersessuale. Vive e lavora in Emilia Romagna, ma è sempre in itinere.

Nicole Braida:
Dottoranda in Sociologia tra l’Università di Torino e l’Università di Milano, attivista transfemminista queer e per i diritti delle persone intersex. Torinese ma al momento nomade.